Partecipazione storica al V Congresso MAIE Europa (FOTO)

Partecipazione storica al V Congresso MAIE Europa FOTO DEI COORDINATORI Roma 14 giugno 2016:-Si è celebrato a Bucarest l’11 giugno scorso il V Congresso del MAIE Europa.
Più di 100 delegati da 21 paesi europei hanno discusso delle problematiche degli italiani residenti in Europa, avanzando proposte e soluzioni ed elaborando ed approvando un documento finale che sarà la base del programma per le prossime elezioni politiche del 2018.
Tra le richieste presentate  dai delegati nel corso dell'intensa giornata di lavori: l’eliminazione dell’IMU, il  potenziamento dei servizi consolari, la promozione della lingua e cultura italiana, il made in Italy e l’assistenza sanitaria in Italia dei cittadini residenti all’estero.
Grande apprezzamento del presidente Merlo per il lavoro della coordinatrice Anna Mastrogiacomo e soddisfazione dei coor dinatori nazionali e degli altri delegati che hanno potuto  confrontarsi direttamente con tutti i parlamentari MAIE: il Presidente Ricardo Merlo, il sen. Claudio Zin e l'on. Mario Borghese.

Leggi tutto...

Il MAIE in Uruguay alle celebrazioni del 70° Anniversario della Repubblica Italiana

MERLO E ZIN: “Un'altra beffa del Governo Renzi contro gli italiani all'estero:ma noi continueremo a  batterci per la  riapertura Consolato di Montevideo” ROMA, 31 MAGGIO 2016:- Invitati dal Presidente della Camera dei Deputati uruguaiana, Gerardo Amarilla, l’on. Ricardo Merlo e il Sen. Claudio Zin prenderanno parte domani all’atto celebrativo del 70° anniversario della Repubblica Italiana, che si terrà a Montevideo, in Uruguay. Al termine della celebrazione, i parlamentari del MAIE incontreranno l’Ambasciatore d’Italia, Gianni Piccato, con il quale discuteranno delle problematiche degli italiani residenti nel paese. E’ previsto anche un incontro con la comunità italiana, a cui parteciperanno insieme al presidente del Comites, Claudio Melloni, e al coordinatore MAIE Uruguay, sen. Aldo Lamorte.

Leggi tutto...

Il MAIE scrive a Gentiloni e denuncia

"Basta chiacchiere. Governo reagisca e aiuti i nostri connazionali"

BambinoVenezuelaRoma, 30 maggio 2016:-Oggi i parlamentari del MAIE hanno scritto una lettera al Ministro degli Esteri Gentiloni per sollecitare un incontro urgente sulla crisi umanitaria che sta colpendo i nostri connazionali residenti in Venezuela. "Dal Venezuela continuano a giungere notizie sempre più drammatiche. Il caos politico-sociale in cui versa il paese, che purtroppo ho potuto constatare di persona nel corso della mia ultima visita a Caracas, è addirittura aumentato. Di fronte all’immobilismo del nostro Governo, con i parlamentari del MAIE, l’on. Mario Borghese e il Sen. Claudio Zin, abbiamo scritto al Ministro Gentiloni, chiedendogli un incontro urgente per potergli spiegare di persona qual è la situazione reale in Venezuela in queste ore" ha dichiarato l'on. Ricardo Merlo. Dopo la mia recente visita a Caracas, avevo già chiesto al Ministro degli Esteri, nelle forme istituzionali, un intervento in forma “straordinaria” e se ci fosse un piano di emergenza per gli Italoavenezuelani, nel caso di una possi bile&nbs p;escalation della situazione politico-sociale in una guerra  civile. Non ho ottenuto risposta positiva. Ma, mentre Maduro prolunga di altri tre mesi lo stato di emergenza, che prevede razionamenti di generi di prima necessità e erogazione elettrica per sole due ore al giorno, l’intera popolazione è in ginocchio: le condizioni minime di salvaguardia della salute e della sicurezza della popolazione sono compromesse. Si susseguono quotidianamente episodi di violenze, saccheggi, rapimenti lampo a scopo di estorsione, uccisioni conseguenti a rapine di somme di danaro irrisorie. I bambini sono le prime vittime (nella foto Oliver Sánchez, "el niño de la pancarta", morto il 24 maggio scorso a 8 anni - ndr.) muoiono per mancanza di latte e di medicinali. Il Governo deve farsi carico dell’incolumità dei cittadini italiani ovunque risiedano: noi lo consideriamo responsabile dello stato di abbandono dei nostri connazionali residenti in Venezuela e denunciamo la sua totale inazione nei confronti di questa crisi umanitaria che colpisce direttamente gli italiani in Venezuela."

Leggi tutto...

LIMA:ORGANIZZATO DA CTIM - MAIE PERU’ OMAGGIO A MIRKO TREMAGLIA

MERLO E CANEPA: "OGGI RICORDIAMO UN GRANDE, UN SIMBOLO PER TUTTI GLI ITALIANI NEL MONDO"

Roomaggioma, 25 maggio 2016:- Proficua "due giorni"  in Perù per il Presidente del MAIE, On. Ricardo Merlo.  Nel suo secondo giorno a Lima, accompagnato dal coordinatore del MAIE Perù, Gino Amoretti, Merlo ha voluto incontrare i membri del Comites locale, con i quali si è intrattenuto sui temi di maggior interesse per i connazionali residenti in Perù. A riceverlo, presso il  Circolo Sportivo Italiano,  la Presidente Emiliana Muttoni con tutti i consiglieri, alla presenza dell’Ambasciatore Italiano, Mauro Marsili. Successivamente, l’on. Merlo si è recato presso la Camera di commercio italiana ed è stato ricevuto dal segretario generale, dott. Flavio Greiner. Al centro del colloquio la necessità di migliorare la già buona integrazione economica  tra imprese italiane e peruviane e la promozione del Made in Italy. Al termine, si è recato presso la Societ& agrave; italiana di beneficienza e assistenza (SIBA), per un pranzo sociale con i connazionali. L’on. Merlo, accolto dal presidente, Italo Cuneo, dal vicepresidente, Ferruccio Cerni e dal tesoriere Gian Giorgio De Gennaro, ha dapprima visitato la sede dell’associazione e si è intrattenuto con un gruppo di connazionali. Merlo ha ribadito anche in Perù l’impegno del MAIE per il sostegno sul territorio della lingua e cultura italiane e del Made in Italy; parole che hanno fatto molto piacere a questa comunità piccola, ma tenace e fortemente attaccata alla propria italianità.

Nella foto in primo piano da sx:Marco Fontana (CTIM), Emiliana Muttoni (Pres. Comites Lima), On.Ricardo Merlo (Pres. MAIE).Alle spalle, Gianfranco Sangalli (CGIE), Gino Amoretti (MAIE PERU'),Giacomo Canepa (CTM)

Leggi tutto...

Sottocategorie

Pagina 3 di 61

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy
x