Il MAIE in Uruguay alle celebrazioni del 70° Anniversario della Repubblica Italiana

MERLO E ZIN: “Un'altra beffa del Governo Renzi contro gli italiani all'estero:ma noi continueremo a  batterci per la  riapertura Consolato di Montevideo” ROMA, 31 MAGGIO 2016:- Invitati dal Presidente della Camera dei Deputati uruguaiana, Gerardo Amarilla, l’on. Ricardo Merlo e il Sen. Claudio Zin prenderanno parte domani all’atto celebrativo del 70° anniversario della Repubblica Italiana, che si terrà a Montevideo, in Uruguay. Al termine della celebrazione, i parlamentari del MAIE incontreranno l’Ambasciatore d’Italia, Gianni Piccato, con il quale discuteranno delle problematiche degli italiani residenti nel paese. E’ previsto anche un incontro con la comunità italiana, a cui parteciperanno insieme al presidente del Comites, Claudio Melloni, e al coordinatore MAIE Uruguay, sen. Aldo Lamorte.

“Un'altra beffa del governo Renzi e dei suoi alleati contro gli italiani residenti all'estero è il declassamento del consolato di Montevideo.La nostra collettività, fatta di tantissimi cittadini ius sanguinis, oltre 120.000 passaporti e tutti quelli che attendono la ricostruzione della cittadinanza, merita di essere tenuta in considerazione dalle autorita' italiane.Molte sono state l e manife stazioni di protesta organizzate dal MAIE, sia localmente sia presso le istituzioni centrali, per riportare a Montevideo il Consolato generale.” Ha dichiarato il Presidente del MAIE, Ricardo Merlo. “Il MAIE continuerá a battersi affinche' il Consolato Italiano di Montevideo non resti una semplice Cancelleria Consolare: per fare onore all'Italia ed agli italiani che vivono in questo Paese.”

Nella foto da sx. Il presidente del MAIE, on. Ricardo Merlo, il sen. Aldo Lamorte (coord. MAIE Uruguay, il sen. Claudio Zin (V.pres. MAIE Argentina )

 

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy
x